mercoledì 18 dicembre 2019

Comunicato stampa di presentazione del Premio Vito Moretti


PREMIO VITO MORETTI 2020

Il Comune di San Vito Chietino ha indetto la prima edizione del Premio Vito Moretti 2020, con le seguenti categorie:
A)Premio annuale alla carriera per un poeta o una poetessa di lingua italiana (Premio: Euro 1000,00);
B) Premio annuale per un libro di poesia in lingua italiana (Premio: Euro 300,00);
C) Premio biennale per un libro di graphic novel (anni pari) (Premio: Euro 300,00);
D) Premio annuale per una tesi di laurea o di dottorato su opere, personaggi, temi, movimenti, riviste legati alla cultura abruzzese (Premio: pubblicazione per i tipi dell’Editore Solfanelli).
Gli Editori e gli Autori che intendono partecipare al Premio dovranno far pervenire, entro e non oltre martedì 31 marzo 2020, 6 (sei) copie del libro o della tesi alla segreteria del Premio (c/o Comune di San Vito Chietino, Largo Altobelli n. 1, 66038 San Vito Chietino), unitamente alla scheda di partecipazione debitamente compilata.
Tutti i finalisti e vincitori (più un accompagnatore ciascuno) saranno ospiti dell'Amministrazione Comunale dal pomeriggio di sabato 27 giugno alla mattina di lunedì 29 giugno.
La manifestazione del Premio Vito Moretti 2020 si svolgerà nel Teatro “Due Pini” di San Vito Chietino con le seguenti modalità: Sabato 27 giugno 2020, dalle ore 18:00, Serata letteraria con la presentazione al pubblico degli autori finalisti, con letture e interventi critici; Domenica 28 giugno 2020, dalle ore 21.00, Cerimonia di Premiazione.
Per informazioni è possibile contattare la segreteria del Premio all’indirizzo mail premiovitomoretti@gmail.com (www.premiovitomoretti.it).


giovedì 12 dicembre 2019

Bando di Concorso del Premio Vito Moretti 2020


COMUNE DI SAN VITO CHIETINO




PREMIO VITO MORETTI 2020

Il Comune di San Vito Chietino indice il Premio Vito Moretti 2020, Iª edizione.

Categorie:
A) Premio annuale alla carriera per un poeta o una poetessa di lingua italiana;
B) Premio annuale per un libro di poesia in lingua italiana;
C) Premio biennale per un libro di graphic novel (anni pari) o per una silloge di almeno 5 racconti (anni dispari) in lingua italiana;
D) Premio annuale per una tesi di laurea o di dottorato su opere, personaggi, temi, movimenti, riviste legati alla cultura abruzzese.

Categoria A) Premio annuale alla carriera per un poeta o una poetessa di lingua italiana.
Premio: Euro 1000,00 (mille) e Targa.
L'Amministrazione comunale inviterà circa trenta esperti di letteratura a segnalare un poeta o una poetessa meritevoli dell’assegnazione del Premio alla Carriera.
Una giuria ristretta valuterà fra i poeti con il maggior numero di segnalazioni il vincitore del Premio.

Categoria B) Premio annuale per un libro di poesia in lingua italiana.
Categoria C) Premio biennale per un libro di graphic novel (anni pari) o per una silloge di almeno 5 racconti (anni dispari) in lingua italiana.
Premio: Euro 300,00 (trecento) e Targa per i vincitori di ciascuna categoria; Premio: Euro 150,00 (centocinquanta) e Targa per i 2 finalisti non vincitori delle rispettive categorie.
Sono ammessi a concorrere libri di un solo autore, editi in Italia tra il 1° gennaio 2017 e il 31 dicembre 2019.
La Giuria designata dall’Amministrazione comunale di San Vito Chietino sceglierà le tre opere finaliste di ciascuna categoria e solo nella serata di premiazione si annuncerà il vincitore.

Categoria D) Premio annuale per una tesi di laurea o di dottorato su opere, personaggi, temi, movimenti, riviste legati alla cultura abruzzese.
Premio: pubblicazione per i tipi dell’Editore Solfanelli e Targa.
Sono ammesse a concorrere tesi discusse in Italia tra il 1° gennaio 2017 e il 31 dicembre 2019.
La Giuria designata dall’Amministrazione comunale di San Vito Chietino sceglierà il vincitore unico della categoria.

Gli Editori e gli Autori che intendono partecipare al Premio dovranno far pervenire, entro e non oltre martedì 31 marzo 2020, 6 (sei) copie del libro o della tesi alla segreteria del Premio (c/o Comune di San Vito Chietino, Largo Altobelli n. 1, 66038 San Vito Chietino), unitamente alla scheda di partecipazione debitamente compilata.

Tutti i finalisti e vincitori (più un accompagnatore ciascuno) saranno ospiti dell'Amministrazione Comunale dal pomeriggio di sabato 27 giugno alla mattina di lunedì 29 giugno.

La manifestazione del Premio Vito Moretti 2020 si svolgerà nel Teatro “Due Pini” di San Vito Chietino con le seguenti modalità:
Sabato 27 giugno 2020, dalle ore 18:00, Serata letteraria con la presentazione al pubblico degli autori finalisti, con letture e interventi critici.
Domenica 28 giugno 2020, dalle ore 21.00, Cerimonia di Premiazione.

I Premi dovranno essere ritirati personalmente da vincitori e finalisti durante la manifestazione finale (pena il non riconoscimento del premio in denaro).

Per informazioni è possibile contattare la segreteria del Premio all’indirizzo mail premiovitomoretti@gmail.com.


Premio Vito Moretti
www.premiovitomoretti.it

martedì 10 dicembre 2019

Bio-bibliografia di Vito Moretti

Vito Moretti (1949-2019), docente universitario, scrittore e poeta in lingua e in dialetto, ha esordito meno che ventenne, nel 1968, e ha tenuto incontri culturali e letture di poesie in Russia, in Francia, in Irlanda, in Turchia, negli Stati Uniti e in altre località, sia in Europa che in Italia.
Dopo alcune “plaquettes” (riproposte nel vol. Una terra e l’altra. Ristampe e inediti. 1968-1979, a cura di Massimo Pamio, Pescara, Tracce, 1995), ha pubblicato N’andìca degnetà de fije (ediz. premio, Catanzaro, 1984), La vulundà e li jurne (Roma, Ediz. dell’Ateneo, 1986), Temporalità e altre congetture (Bologna, Cappelli, 1988), Déndre a na storie (Firenze, Editoriale Sette, 1988), Il finito presente (Roma, All’Insegna de «L’Occhiale», 1989), Le prerogative anteriori (Udine, Campanotto, 1992), Da parola a parola (Bari, Laterza, 1994), ’Nanze a la sorte (Venezia, Marsilio, 1999), Di ogni cosa detta (Pescara, Tracce, 2007), L’altrove dei sensi (Lanciano, Carabba, 2007), Con le mani di ieri (ivi, 2009), Luoghi (Chieti, Tabula fati, 2011), La case che nen ze chiude (ivi, 2013), Dal portico dell’angelo (Pescara, Tracce, 2014), Principia (Chieti, Tabula fati, 2015) e Le cose (ivi, 2017).
Ha pubblicato anche tre vol. di narrativa: Nel cerchio della tartaruga. Prose, incontri e qualche storia (Chieti, Métis, 1996), La polvere sul cucù (Chieti, Tabula fati, 2012) e Il colore dei margini (ivi, 2014), tre romanzi, Le ombre adorne (ivi, 2016), La misura dei passi (ivi, 2019) e La luna sui tetti (ivi, 2019), nonché il volume di prose memoriali Gli anni venuti (ivi, 2018).
I suoi interventi teorici compaiono in V. Moretti, Le ragioni di una scrittura. Dialoghi sul dialetto e sulla poesia contemporanea (a cura di Enrico Di Carlo, Pescara, D’Incecco, 1989). 
Nel campo della saggistica, Moretti ha pubblicato numerosi studi sulla cultura dal Settecento al Novecento, con particolare riguardo alle aree del verismo e del decadentismo e a Gabriele d’Annunzio, di cui ha reso noto carteggi e scritti inediti; ha promosso numerosi convegni e seminari sulla letteratura abruzzese e nazionale, con la stampa dei relativi Atti, e ha curato l’edizione critica o la riproposta in volume di opere di vari autori. 
Moretti, infine, è stato responsabile di alcune collane editoriali, sia per la scrittura saggistica che per quella creativa. 
Per la sua attività di poeta ha ricevuto prestigiosi riconoscimenti (fra cui l’«Acciaiuoli», il «Versilia-Marina di Carrara», il «Tagliacozzo», il «Bari-Magna Graecia», il «Premio Alghero», il «Pisa-Calamaio di Neri», il «Montesilvano», il «Pescara», lo «Scanno», il «Pontremoli», il «Firenze») e lavori monografici redatti da Massimo Pamio (Il filo lungo della parola. Contributi per una lettura di Vito Moretti, Chieti, Vecchio Faggio, 1991), da Vittoriano Esposito (Segni di scrittura. Aspetti e temi della poesia di Vito Moretti, Roma, Bulzoni, 1994), da Dante Cerilli (L’enigma e la forma. Introduzione alla poesia di Vito Moretti, Bari, Laterza, 1995), da Toni Iermano (Nelle più care dispute. Vito Moretti e i suoi trent’anni con la poesia, Roma, Bulzoni, 1998), da Simone Gambacorta (Sotto questo cielo che passa. Ricordo di Vito Moretti, Chieti, Tabula fati, 2019).
La sua bibliografia completa compare in Studi offerti a Vito Moretti, a cura di Gianni Oliva, Lanciano, Carabba, 2012, pp. 269-293.